Cercare casa a Roma, quali soluzioni migliori

640x360

Cercare casa è da sempre una delle cose più stressanti da fare Quando poi l’intendo è quella di acquistarla allora si rischia veramente di andare nel panico più totale, con una miriade di fattori da valutare che subentrano. La scelta non è mai facile, anche se si tratta di un affitto, soprattutto perchè si cerca di trovare una sistemazione stabile e duratura il più possibile, fatta eccezione se si ha la  consapevolezza di dover rimanere in un dato luogo per un tempo abbastanza breve, magari per motivi di studio o di lavoro.
Nonostante la crisi abbia portato ad una generale diminuzione dei prezzi, soprattutto nei quartieri più periferici della città (in centro il dato è sostanzialmente invariato)  e ad un aumento degli immobili disponibili, l’instabilità economica fa sì che sia comunque difficile accedere a mutui in caso di acquisto. Spesso vengono chieste forti garanzie in caso di affitto e spesso gli immobili sono in condizioni non proprio ottimali, con i lavori ristrutturazione appartamenti a Roma che hanno costi che possono toccare anche le diverse decine di migliaia di euro nei casi più complessi. Problematiche a parte, la ricerca di un appartamento offre svariate soluzioni.

I vecchi metodi

Con il mutar dei tempi, con la tecnologia che fa sempre più da padrona, sono naturalmente cambiate  anche le modalità di ricerca. Oltre al canonico passaparola del vicino o dell’amico e al cartello visto appeso su balconi o portoni, fino a qualche anno fa erano principalmente tre i canali di ricerca. Il primo naturalmente è l’agenzia immobiliare, soprattutto questo quando si trattava di dover acquistare l’immobile. Il secondo erano gli annunci affissi, sia nelle bacheche che nelle fermate dei mezzi pubblici, dove tra ricerche di lavoro e annunci di gatti o cani smarriti ci si poteva imbattere anche in appartamenti o stanze in affitto. Il terzo era quello dei giornali, sia tematici che generalisti che spesso ospitavano apposite sezioni di annunci. Tutti metodi ancora validi che però ora si sono adeguati anche loro alle nuove tendenze ed esigenze.

L’arrivo dell’online

Con il dilagare di internet, Smatphone e App tutti questi canali di ricerca si sono riadattati. Il giornale e le riviste hanno aperto loro siti, dove gli annunci presenti sula cartaceo vengono anche proposti online. Questo è ancora il metodo migliore per chi ha bisogno di una stanza, come gli studenti o lavoratori pendolari,  e non di un appartamento. Le bacheche per strada o nei luoghi pubblici invece si sono trasferite nei social network, soprattutto nei vari gruppi specifici. Anche questo è consigliabile per chi cerca stanze o posti letto soprattutto per brevi periodi. Le agenzie invece, oltre che naturalmente tramite i loro siti personali, spesso si appoggiano a portali contenitori. Sono siti dove sono presenti centinaia e centinaia di annunci, soprattutto di vendita e affitto a lungo termine, con una vasta possibilità di scelta dove ogni agenzia posta i propri appartamenti disponibili. Tanti modi e tante soluzioni quindi per realizzare il proprio sogno abitativo.

 

trascolare