Riapre il Luneur a Maggio 2016.

951_001

Dimenticate le montagne russe, il tunnel degli orrori, il labirinto di specchi e il trenino delle favole. C’era una volta il Luneur, il parco divertimenti della Capitale, quello con la celebre ruota panoramica che faceva parte del paesaggio dell’Eur. E’ chiuso dal 14 aprile 2008, ora finalmente riapre, ma come parco dedicato ai bambini dai 3 ai 12 anni. Quando? Fine maggio, inizio giugno al massimo. Anche se i lavori si concluderanno già il 31 marzo.

«Un luogo magico»

«Il resto del tempo servirà per i collaudi e le autorizzazioni», spiega l’ad di Luneur spa, Filippo Chiusano. Che racconta anche come sarà: ««Il Luneur rinasce rinnovato nell’offerta e nello stile. Vogliamo farne un luogo magico, pensato per le famiglie e per le scuole. Con nuovi contenuti, legati al mondo del verde, dei dinosauri e del circo. Questi tre contenuti li abbiamo divisi in due filoni: uno fruibile sabato e domenica dai bambini con i genitori, e un secondo dedicato alle scuole a partire dal prossimo anno scolastico durante la settimana, in modo che il parco sia qualcosa di nuovo».

Largo all’«edutainment»

Ma qualcosa del «vecchio» Luneur, che peraltro i piccoli romani non possono ricordare per motivi anagrafici, resterà: «La ruota, certo, e siamo dovuti andare fino in Inghilterra per trovare chi fosse in grado di rimetterla a posto e in sicurezza – spiega Antonio Abete, presidente della società che ha in gestione il parco per altri 27 anni – poi il Bruco Mela e la giostra con i cavalli, mentre la Civetta che da 30 anni sovrasta la Casa Magica diventerà l’icona del nuovo Luneur». Il nuovo invece comprende anche un «labirinto verde» che si conclude sotto una cupola interattiva, il Lunasfera, che proietterà filmati sulla natura a 360 gradi. Ma nella passeggiata guidata dagli esperti del Luneur i piccoli scopriranno che il giardino è in realtà un orto, in cui impareranno a riconoscere le piante e le loro proprietà. E poi laboratori didattici, dall’inglese alla paleontologia, nello stile «edutainment», istruzione e divertimento che è un la cifra del nuovo Luneur.

I ricordi dei genitori e dei nonni

E proprio alle scuole è dedicato il concorso «#Tiricordiquando» per4mila classi primarie di Roma, che vuole coinvolgere bambini, insegnanti e famiglie in un’iniziativa ludico-didattica e donare alle classi vincitrici ingressi e abbonamenti annuali gratuiti al parco.

«La rinascita dell’Eur»

«Speriamo che la rinascita dell’Eur sia il primo passo per la rinascita di Roma», ha detto il presidente di Eur Spa, Roberto Diacetti, durante la presentazione del concorso del Luneur Park. E ha aggiunto il vice presidente della Regione, Massimiliano Smeriglio: «La riapertura del Luna Park è un fatto positivo per la città, in un quadrante, l’Eur, che con l’Acquario, la Nuvola di Fuksas e il restauro di alcuni palazzi, si rimetterà in moto».

Fonte: Corriere della sera.

pict0115r eur luna park ruota